Vai ai contenuti

Menu principale:

TV > GALASSIA TV

Galassia TV nasce dalle ceneri di TVM CANALE 51, storica emittente anconetana, per volere del costruttore Edoardo Longarini ed inizia le sue trasmissioni nell’ottobre del 1987. Al timone, come Amministratore Unico, c’è Claudio Bonvecchi coadiuvato da Massimo Cerioni nelle vesti di Direttore dei programmi e Direttore Tecnico, da Mario Di Cicco (ex RAI, Direttore TG e programmi informativi) e Andrea Carloni (Responsabile dei servizi sportivi). La nuova emittente diventa subito il canale preferito dagli sportivi marchigiani, trasmettendo le telecronache registrate delle maggiori compagini regionali di qualsiasi disciplina, dal calcio al volley, dal basket al football americano. Per la prima volta i tifosi anconetani potevano vedere le partite dell’Ancona Calcio (che nell’ 87-88 militava nel campionato di serie C1) riprese con 4 telecamere con tanto di replay e grafica computerizzata (una specie di “guardalinee elettronico” ante-litteram). Ricordiamolo: siamo nel 1987 quando la RAI effettuava le riprese delle partite di serie A con 2/3 telecamere. Naturalmente, oltre alle partite dell’Ancona, venivano trasmesse anche quelle dell’Ascoli Calcio (serie B), della Sidis Basket (femminile, serie A), del Falconara Volley (maschile, serie A) della Yoghi Volley (femminile, serie A), degli Ancona Dolphins (football americano, serie A), tutte riprese con 3 / 4 telecamere grazie anche alla disponibilità di uno studio mobile quadri-camere, al quale se ne aggiungerà un secondo (fino a 6 telecamere) nel 1990. Nel novembre del 1987 va in onda la prima trasmissione in diretta: DOMENICA SPORT con i resoconti filmati di tutti gli avvenimenti della giornata agonistica marchigiana, in studio nientemeno che il “Patron” dell’Ancona Calcio, nonché editore di Galassia TV. Poco dopo prende il via il “GALASSIA TG”, 20 minuti di news in due edizioni quotidiane in diretta (13:00 e 19:30) con replica intorno alle 22:30 e alle 2:00.

Il palinsesto dell’emittente è naturalmente dominato dalle telecronache e dalle rubriche sportive, ma prevede anche la messa in onda di un paio di film alla settimana di cui uno è sempre un “grande classico” (tipo “Casablanca”) e l’altro è quasi sempre una pellicola appartenente al filone della cosiddetta “commedia all’italiana” degli anni ’80 (l’utilizzo di queste pellicole relativamente recenti era possibile grazie alla disponibilità di una parte del magazzino della TITANUS CINEMATOGRAFICA che era entrata a far parte del gruppo Longarini insieme al network ODEON TV). La grande attenzione per gli eventi sportivi regionali, portarono il magazine a tiratura nazionale “IL GUERRIN SPORTIVO” a definire Galassia TV come lo “SPORT CHANNEL” delle Marche, ma i successi di ascolto più clamorosi li ottengono trasmissioni a cadenza quotidiana come il “PROF. TONELLI SCIO’ ”,  “IL TUTTOLOGO”  con Sergio Emmanuele Anastasio, “ALVIN SHOW” e “ALMANACCO GIOIOSO” una parodia di “almanacco del giorno dopo” in onda, all’epoca, su RAI 1. Per capire di cosa si tratta vi rimandiamo ai relativi link (alcuni sono in preparazione). Nel 1989 nel gruppo Longarini entra anche ANTENNA 3 MARCHE, storica emittente pesarese la cui sede viene trasferita da Pesaro ad Ancona da dove continuerà le trasmissioni fino al 1990, ma quello che più conta è che con l’acquisto dell’emittente arrivano a Galassia TV i diritti esclusivi per la trasmissione delle partite della SCAVOLINI BASKET allora campioni italiani in carica. Per seguire la  squadra pesarese in Coppa dei Campioni le troupe di Galassia TV girano tutta Europa, da Kiev fino a Tel Aviv riportando non solo le immagini delle partite (che all’epoca difficilmente venivano trasmesse in diretta dalle emittenti nazionali) ma soprattutto splendidi servizi di “colore” e di “back-stage”.

Nel 1990 viene costituita la VIDEOELLE, società di produzione che realizza la maggior parte delle riprese esterne grazie alla disponibilità di uno studio mobile esacamera (di cui una radio-camera) con tanto di effetti digitali, replay e sistema di editing. VIDEOELLE è anche una delle primissime società di produzione ad utilizzare per le riprese ENG (Electronic News Gathering) il nuovissimo sistema HI-8 PRO con i suoi CAM-CORDER integrati “leggerissimi” per l’epoca (meno di 3 chili e mezzo!!!) con i quali i cameraman, abituati a lavorare con Betacam di 13-14 Kg. o addirittura con telecamera e videoregistratore  portatile (si fa per dire) separati, raggiungono una “agilità” impensabile fino a quel momento potendo realizzare riprese anche in situazioni estreme. Nello stesso anno (’90) unitamente agli investimenti in “bassa frequenza” vengono potenziati ed aumentati di numero i trasmettitori per mezzo dei quali Galassia TV raggiunge  anche l’intera provincia di Ascoli Piceno estendendosi così su  tutto il territorio regionale, uno dei bacini televisivi più complessi da “coprire” (35 ponti radio per un territorio di poco più di 9.000 Kmq. Con meno di 1.500.000 abitanti). Vengono installati anche una serie di ponti radio a micro-onde per mezzo dei quali sarà possibile effettuare trasmissioni in diretta da quasi tutta la regione.


Torna ai contenuti | Torna al menu