Vai ai contenuti

Menu principale:

RADIO > ARANCIA
Nel febbraio del 1977 Radio Arancia organizza una "spedizione" per realizzare una impresa praticamente impossibile: registrare, in stereo ed in ottima qualità, il concerto dei Pink Floyd al Pavillon de Paris.Missione fino a quel momento impossibile perchè i controlli  anti  pirateria  (audio e immagini)   dello  staff  dei Pink Floyd  erano leggendari: agli ingressi veniva sequestrato qualsiasi oggetto che somigliasse a un registratore o a una macchina fotografica (le telecamere "consumer" e tantomeno i telefonini non esistevano ancora). Inoltre, all'epoca gli unici registratori HI-FI erano a "bobine" ed oltre a pesare una 20 di chili erano alimentati esclusivamente a corrente, figuriamoci presentarsi ad uno del servizio d'ordine (affidato nientepopodimenochè agli Hells Angels) e chiedere gentilmente: "scusi, dov'è una presa elettrica?" ☼ Ma uno dei soci fondatori della radio era Maurizio Ascoli, grande esperto nonchè rivenditore di apparecchiature HI-FI che proprio all'inizio del '77 ricevette il primo registratore a cassette HI-FI a batterie, il mitico NAKAMICHI 550 che con i suoi "appena" 5,2 Kg e le caratteristiche qualitative di un "bobine" apriva nuovi orizzonti agli appassionati di registrazioni live. Certo coni i suoi 36x32x8 cm e oltre 6 Kg di peso (batterie incluse), il simpatico gingillo non era estremamente facile da nascondere vieppiù che andava corredato di 2 microfoni con relativi cavi, cassette e almeno una seconda muta di batterie. A questo punto interviene il "genio" italico di Gianni Maggi (altro socio fondatore di Radio Arancia) che improvvisamente diventa cifotico ovvero "gobbo" legandosi il NAKAMICHI sulle spalle, sotto uno spesso giaccone invernale, e assumendo una pietosa postura. I microfoni verranno "scocciati" ai polsi di altri due partecipanti alla spedizione con il filo in uscita, via schiena, dal braccio opposto, cassette (da 120 minuti) e pile di riserva nelle mutande...... e via!!! ☼ Beh, non ci crederete ma il trucco funzionò alla perfezione, anzi, il prode Gianni riuscì a far passare anche una macchina fotografica professionale con tanto di rullini... Il risultato fu una straordinaria registrazione stereo corredata da decine di splendide diapositive che diedero vita ad una spettacolare e mai più ripetuta proiezione nel padiglione di Radio Arancia durante lo svolgimento della "Fiera della Pesca" nel luglio 1977. La registrazione audio del concerto venne trasmessa il 24 marzo 1977, esattamente un mese dopo l'evento. Quasi una "differita" per quei tempi.


Il mitico NAKAMICHI 550
con cui fu registrato il concerto

La parte finale di "Money" registrata dal vivo

Ascolta la parte conclusiva di "Money"
Pavillon de Paris, 24 febbraio 1977


La locandina con la quale venne pubblicizzata la trasmissione della registrazione del concerto


Il biglietto di ingresso al concerto


Torna ai contenuti | Torna al menu